Carciofi e patate arrosto in pentola

Carciofi e patate arrosto in pentola

La ricetta dei carciofi e patate arrosto è semplice e buonissima, Lascia andare fino a che tutto non è dorato ed è pronto.

Procedimento:

Per preparare la ricetta dei carciofi e patate arrosto pulisci i carciofi: prepara una marmitta di acqua con dentro un limone spremuto.

Poi sfoglia i carciofi fino a quando il giallo (la parte tenera) non è a 1/3 dell’altezza della foglia, acidula nell’acqua e limone.

A questo punto togli il gambo e con il coltello sbuccia la base (il cuore) del carciofo e acidula.

Procedi tagliando dalla base verso la punta delle foglie, in diagonale verso l’interno, leva la parte dura delle foglie (più si va verso l’interno più le foglie diventano tutte gialle e tenre) e acidula.

Dopo taglia in quattro il carciofo e lavorane un quarto per volta, lasciando gli altri quarti a bagno. Leva le barbe interne e le foglie rosse con le punte. Mano a mano lascia i quarti di carciofo puliti a bagno.

Quando hai terminato di pulire tutti i carciofi, sbuccia le patate, mano a mano che le sbucci lasciale coperte di acqua in un’altra marmitta, anche le patate tendono ad annerire.

Prosegui tagliando le patate in pezzi grandi come una noce.

Dopo scola i carciofi e scola i pezzi di patata e metti tutto in una pentola del diametro di 25 cm di alluminio o antiaderente, aggiungi i due spicchi di aglio interi, mescola e copri di olio a filo (prima immagine).

Subito dopo metti sul fuoco alto con il coperchio e porta a bollore, quando vedrai uscire vapore da sotto il coperchio (starà bollendo abbastanza vivacemente) porta la fiamma a media potenza, ricorda che deve continuare a bollire ma non troppo violentemente, ricorda che non va mai mescolato altrimenti rompi le patate.

Controlla di tanto in tanto e dopo circa 30 minuti, quando vedrai che le patate cominciano a dorare (seconda immagine) leva il coperchio e attendi che le patate diventino uniformemente dorate.

Quando le patate cominceranno a dorare i carciofi saranno già bronzei, ma non importa lasciali andare avanti a cuocere.

Alla fine con una schiumarola scola i carciofi e le patate arrosto in pentola e adagiale su della carta assorbente, quindi sala e sevi caldo.

Note:

Questa ricetta è molto simile a una delle ricette dei carciofi alla giudia, e può essere realizzata anche con soli carciofi o sole patate.

Acidulare il carciofo serve a non farlo ossidare, il carciofo quando annerisce oltre a diventare nero, cambia anche sapore.

Fino a quando le patate non cominciano a dorare, l’olio bolle a 100°C perché le patate contengono ancora acqua e non permettono all’olio di salire oltre. Quando l’acqua delle patate finisce, l’olio sale oltre i 100°C e fa dorare le patate; sostanzialmente nell’olio avviene una doppia cottura, una a 100°C fino a quando c’è acqua e una a 180° quando l’acqua finisce. Non è molto dissimile dalla doppia cottura delle patatine fritte.

La temperatura dell’olio utilizzato per questa preparazione non va mai su di molto, quindi non ha mai raggiunto il punto di fumo e può essere riutilizzato per una preparazione simile.

ricetta-dei-carciofi-e-patate-arrosto