Come preparare un crumble

Ricetta:

metti in una ciotola burro, zucchero e farina e inizia a lavorare con i polpastrelli. Quando l’impasto avrà una consistenza a briciole grosse è pronto, copri e metti in frigorifero a riposare.
Sbuccia le mele con l’aiuto di un pelapatate, poi taglia in 4, leva il torsolo e taglia ciascun quarto in 6-8 cubetti, non troppo piccoli.
Nel frattempo fai sciogliere e schiumare 2 cucchiai di burro. Quando il burro inizia a cambiare colore e virare verso il rosso, aggiungi le mele e lasciale ferme così che possano rosolare.

Quando vedi che iniziano a prendere colore (girane un cubetto per controllare), girale e lasciale ferme anche dall’altro lato. Se vedi che hanno preso colore ma le mele non sono ancora cotte (a fine cottura dovranno risultare al dente, ma non più croccanti), abbassa la fiamma e cuoci ancora un poco. In una decina di minuti dovrebbero essere cotte.
Quindi sposta la padella dal fuoco e lascia raffreddare.
Riscalda il forno a 180°C.
Quando le mele sono a temperatura ambiente, unisci 2 cucchiai di zucchero, la cannella e mescola.

apple crumble

Metti le mele in una pirofila non troppo larga e aggiungi sopra l’impasto del crumble. Sia le mele che l’impasto del crumble dovranno raggiungere un certo spessore.
Metti in forno e cuoci per 20-25 minuti a 180°C. Non appena dorato è pronto.
Fai intiepidire e servi. Puoi accompagnare con del gelato di vaniglia e/o della panna montata.

Note: 

se voglio rosolare con il burro, devo prima farlo smettere di sfrigolare, fino a quando sfrigola c’è ancora acqua e la temperatura non supera i 100°C.
Le paste al burro, frolla, crumble, sfoglia, devono rimanere fredde, è per questo che durante la lavorazione le tocco il meno possibile e impasto solo con i polpastrelli. Ed è per questo che una volta pronto il crumble lo metto in frigorifero a raffreddare.
Il crumble cotto si conserva a temperatura ambiente. Il giorno dopo è eccezionale, l’impasto del crumble sarà ancora croccante, ma un po’ bagnato sotto. Puoi riscaldarlo al microonde, ma è perfetto anche a temperatura ambiente.
Il fatto di poter cuocere in anticipo il ripieno, permette di controllare molto di più la consistenza e l’umidità della frutta.
Se la frutta è troppo acquosa non dovrò fare altro che farla asciugare un po’ di più in padella.
Oltre al crumble dolce, troverò online molte ricette di crumble salato, in cui riadattare i classici ripieni delle nostre torte salate. Infine se voglio rendere la preparazione ancora più accattivante, posso ridurre tutto a monodose, magari in tazze da tè o cappuccino. In tal caso riduco a 15 minuti la cottura finale in forno.