Pasta alla carbonara

pasta-alla-carbonara

pasta alla carbonara

Ricetta:

In un ampia marmitta sbatti l’uovo con il pecorino e il pepe.

Leva la cotenna al guanciale, fai a striscioline e poi a cubetti. Metti in un ampia padella il guanciale con un filo di olio Evo e fai andare a fuoco medio mescolando di continuo. Se mescoli i “ciccioli” doreranno uniformemente. Fai andare avanti a rosolare fino a quando non sono ben dorati, ma all’assaggio sono ancora morbidi all’interno.

Scola il guanciale subito (altrimenti il calore della padella di alluminio lo farebbe continuare a rosolare, seccandolo) e lascia il grasso rifatto in padella.

Nel frattempo avrai messo a cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata.

Scola la pasta molto al dente tenendo da parte l’acqua di cottura.

Metti gli spaghetti in padella assieme al grasso del guanciale e finisci di cuocere a fiamma vivace aggiungendo dell’acqua di cottura, mescolando di tanto in tanto. Poco prima che sia cotta aggiungi anche il guanciale dorato. Assaggia e quando è al dente versa nella marmitta con l’uovo sbattuto.

Mescola vigorosamente la pasta alla Carbonara per un minuto e servi.

Note:

la salsa all’uovo della pasta alla Carbonara dovrebbe rapprendere poco, dovrebbe riuscire ne troppo densa (l’uovo non deve stracciare), ne troppo languida.

Se mentre mescolo la pasta alla Carbonara nell’uovo, vedo che rapprende troppo, aggiungo subito dell’acqua di cottura per diluire.

Se invece mentre mescolo la pasta alla carbonara mi accorgo che rimane languida, posso rimetterla in padella sulla fiamma media e, mescolando di continuo per pochi secondi, non appena inizia a diventare della giusta consistenza, la levo dal fuoco e la servo (meglio levarla un po’ prima che un po’ dopo!).

Se si vuole fare la pasta alla Carbonara per più persone basta mantenere la proporzione 1,5 hg di pasta per uovo, o multipli …e il resto degli ingredienti di conseguenza.

Se mi voglio cimentare in un esperimento: l’uovo comincia a rapprendere alla temperatura di 84°C, questo vuole dire che se voglio posso fare una pasta alla Carbonara con la separazione delle cotture, con la cottura dell’uovo a parte! …ma forse si perderebbe un po’ della magia di questa pasta.

Una volta che saprai fare la Carbonara, saprai anche fare l’Amatriciana e la Gricia.